Home » Lingua e cultura- A2 Principianti elementare » Pillole di storia: Pompei

Pillole di storia: Pompei

A. Pompei, la città sepolta e ritrovata

La cittadina di Pompei scompare nel 79 d.C. sotto una pioggia di ceneri e lapilli in seguito all’eruzione del Vesuvio. La principale testimonianza della scomparsa della cittadina di Pompei si basa sul racconto dello scrittore romano Plinio il Giovane.

Plinio racconta dell’eruzione del vulcano, delle violente scosse di terremoto e della terribile morte degli abitanti di Pompei. Questi muoiono per il crollo degli edifici, seppelliti dal materiale incandescente fuoriuscito dal vulcano e soffocati dalle esalazioni velenose.

Plinio scrive che la grande quantità di cenere e polvere fuoriuscite dal vulcano aveva oscurato la luce del sole per tre giorni. Pompei, insieme alle cittadine alle pendici del Vesuvio, Ercolano, Oplonti, (Torre Annunziata) e Stabiae (Castellammare di Stabia) rimane sepolta per secoli, fino alla sua scoperta casuale avvenuta nel XVI secolo.

Nel 1748 cominciano gli scavi archeologici. I lavori di scavo e di restauro continuano tutt’ora.

1. Indica se le affermazioni sono vere o false

4. Scegli la risposta esatta

***Ricarica la pagina per ripetere gli esercizi.***

Italiano per stranieri